Canicattì, muore dopo litigio con familiari, notificato un avviso garanzia

Canicattì, muore dopo litigio con familiari, notificato un avviso garanzia

0
SHARE
Giuseppe Cacciatore, l'uomo morto

Un avviso di garanzia è stato notificato dalla Procura di Agrigento (Pm, Carlo Cinque) nell’ambito delle indagini per la morte, in seguito ad un violento litigio, di Giuseppe Cacciatore. L’uomo è deceduto in ospedale mercoledì sera, come anticipato da Grandangolo, a Canicattì, nell’agrigentino. Il provvedimento è stato notificato dagli agenti del Commissariato di Canicattì, che indagano sul caso. L’avviso di garanzia, con cui al momento non si contesta un reato preciso, è stato emesso alla vigilia dell’autopsia prevista per oggi pomeriggio sulla salma del muratore, di 46 anni. L’esame autoptico, che sarà eseguito nella camera mortuaria dell’ospedale civile Barone Lombardo di Canicattì, dovra’ accertare le cause del decesso e quali colpi siano stati sferrati contro l’uomo. Da chiarire anche se la vittima sia stata colpita a mani nude o con oggetti contundenti e da quante persone. Secondo gli investigatori sarebbe certo il nesso causale tra la morte di Giuseppe Cacciatore e la lite avuta con alcuni parenti alla lontana in seguito ad un tentativo di chiarimento che si è trasformato in tragedia. I funerali di Cacciatore sono previsti per domani pomeriggio.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *