Carabiniere assassinato: arrestato il proprietario delle serre di marijuana

Redazione

Strillone

Carabiniere assassinato: arrestato il proprietario delle serre di marijuana

di Redazione
Pubblicato il Giu 2, 2016
Carabiniere assassinato: arrestato il proprietario delle serre di marijuana
Silvio Mirarchi, il carabiniere assassinato

Silvio Mirarchi, il carabiniere assassinato

I carabinieri del Comando provinciale di Trapani confermano la notizia dell’arresto del proprietario delle serre in cui era stata impiantata la piantagione di marijuana (6 mila piante) che sarebbe stata scoperta, durante un servizio di appostamento, dal maresciallo Silvio Mirarchi, deceduto ieri pomeriggio all’Ospedale civico di Palermo dopo le gravi lesioni provocate da due colpi di pistola che lo hanno raggiunto a un rene e all’aorta.

L’arrestato si chiama Francesco D’Arrigo, cinquantenne, con precedenti di Polizia, nato e residente a Partitico, l’uomo arrestato dai carabinieri perché proprietario delle due serre dove erano coltivate 6 mila piante di cannabis e che sono state teatro dell’uccisione del maresciallo Silvio Mirarchi. All’uomo la Procura di Marsala che ha chiesto al Gip la misura cautelare in carcere, sono contestati reati in ordine alla coltivazione della marijuana. Massimo riserbo, intanto, sulle indagini in corso per scoprire chi ha sparato contro il sottufficiale.

Il corpo di Mirarchi è all’istituto di medicina legale del Policlinico di Palermo, dove oggi dovrebbe essere effettuata l’autopsia. I funerali potrebbero svolgersi sabato nella Chiesa Madre di Marsala alla presenza dei vertici dell’Arma dei carabinieri.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361