“Cinquanta euro per un voto”, denuncia di un candidato sindaco di Gela

“Cinquanta euro per un voto”, denuncia di un candidato sindaco di Gela

193 views
0
SHARE

“Cinquanta euro per un voto oppure posti di lavoro a scadenza, buoni benzina e persino il pagamento delle bollette di acqua, luce e gas a gruppi familiari”. Sono alcuni casi illeciti di voti di scambio denunciati da uno degli 11 candidati a sindaco di Gela, Maurizio Melfa (lista civica “Ripartiamo da zero”), con una lettera inviata al prefetto di CALTANISSETTA per chiedere “una maggiore presenza delle forze dell’ordine nel territorio in questi giorni di campagna elettorale, al fine di evitare pratiche scorrette e il malcostume di precedenti competizioni elettorali”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *