Colf tenta estorsione datore lavoro, condannata

Colf tenta estorsione datore lavoro, condannata

0
SHARE

Il Gup di PALERMO Nicola Aiello ha condannato a un anno e quattro mesi di reclusione Onofria Maria Cottone per aver tentato di estorcere del denaro al suo datore di lavoro. Cottone era una collaboratrice domestica e – secondo le indagini – avrebbe preteso dall’uomo per cui lavorava il denaro corrispondente ai contributi che questi avrebbe dovuto versarle. Dopo varie richieste, mai esaudite, nel 2013 avrebbe minacciato il datore di lavoro, dicendo che lo avrebbe denunciato per molestie sessuali se non le avesse dato i soldi. Il datore di lavoro si e’ rivolto agli inquirenti e l’ha denunciata.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY