Confindustria Sicilia: “Solidarietà a maresciallo GdF per intimidazioni subite”. Plauso alla Procura

Confindustria Sicilia: “Solidarietà a maresciallo GdF per intimidazioni subite”. Plauso alla Procura

0
SHARE
I procuratori schierati davanti Tribunale

“Sapere che i vertici della Procura della Repubblica di Agrigento e della Guardia di Finanza di Agrigento abbiano deciso di rendere pubblico, in un’aula di Tribunale, il contenuto di una lettera intimidatoria al maresciallo Licari rafforza, qualora ce ne fosse ancora bisogno, l’impegno di chi opera per tutti noi per affermare un principio di civiltà: combattere ogni forma di sopruso e tutelare le vittime”. Lo dichiarano Giuseppe Catanzaro, vicepresidente di Confindustria Sicilia, e Antonio Siracusa, delegato di Confindustria Centro Sicilia per il territorio di Agrigento, a proposito della notizia resa pubblica ieri in udienza dai vertici della Procura della Repubblica di Agrigento.

“Quanti ricorrono alle intimidazioni – aggiungono Catanzaro e Siracusa – prendano atto del fatto che alla loro inqualificabile e vile azione corrisponderà sempre e comunque una dura presa di posizione di magistrati e forze dell’ordine. Eravamo a conoscenza, purtroppo, di minacce nei confronti delle vittime di reato magari in prossimità della loro tetimonianza in un Tribunale. Ma mai avremmo immaginato di assistere ad un fatto tanto assurdo quale è quello di provare ad intimidire un investigatore. Coloro che tentano di fermare chi, tra i rappresentanti delle Istituzioni si adopera in un Tribunale della Repubblica ‘mettendoci la faccia e la firma’ per tutelare i cittadini onesti, è semplicemente un delinquente e – concludono – quindi un nemico da avversare”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *