Demolizioni valle dei Templi, scudo umano per fermare le ruspe a Maddalusa....

Demolizioni valle dei Templi, scudo umano per fermare le ruspe a Maddalusa. Forze dell’ordine in assetto anti-sommossa (video)

Condividi
Una triste immagine, Arnone a capo degli abusivi

IMG-20150907-WA0000

Le ruspe a Maddalusa, la gente inveisce
Le ruspe a Maddalusa, la gente inveisce
Le ruspe a Maddalusa, la gente inveisce
Le ruspe a Maddalusa, la gente inveisce
Le ruspe a Maddalusa, la gente inveisce
Le ruspe a Maddalusa, la gente inveisce
Le ruspe a Maddalusa, la gente inveisce
Le ruspe a Maddalusa, la gente inveisce
Le ruspe a Maddalusa, la gente inveisce
Le ruspe a Maddalusa, la gente inveisce

E’ il momento più doloroso, il più crudele, impopolare ma dannatamente inevitabile. Dopo le scaramucce di stamani che hanno ulteriormente alimentato lo stato di tensione, a Maddalusa sono arrivate le ruspe per abbattere la villetta abusiva, abitata da una intera famiglia composta da cinque persone. E residenti, amici e parenti dei proprietari della villetta, si sono scagliati contro l’autista della ruspa che si stava avvicinando per iniziare la demolizione del manufatto abusivo, realizzato in zona “A” del parco archeologico della Valle dei Templi, stendendosi a terra e creando uno scudo umano. Polizia e carabinieri, formando un cordone, stanno cercando di riportare la calma. Sono stati chiamati rinforzi e tra breve la zona sarà presidiata dalle forze dell’ordine in assetto anti-sommossa.
Per fare rimuovere i manifestanti che si erano sdraiati davanti la villetta abusiva che deve essere demolita perchè ricadente nell’area della Valle dei Templi ad Agrigento sono intervenuti poliziotti e carabinieri. Parenti e amici della famiglia proprietaria dell’immobile hanno protestato contro il provvedimento di demolizione.
L’autista della ruspa, contro cui si sono scagliati alcuni manifestanti, ha spento il mezzo, rifiutandosi di procedere. L’operaio in questo momento si trova all’interno dell’abitazione con i funzionari del comune di Agrigento e con gli uomini delle forze dell’ordine. Poi tutto è rientrato e la demolizione ha avuto corso.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *