Favara, il Comune chiede i soldi ma è morto da anni. Il...

Favara, il Comune chiede i soldi ma è morto da anni. Il figlio: “Il nuovo indirizzo è cimitero Piana Traversa”

0
SHARE

E’ accaduto per il secondo anno consecutivo. Un maestro elementare di Favara, Gino Cavaleri, si è visto arrivare ancora una volta, dopo che il fatto era accaduto lo scorso anno, una bolletta Tari (la tassa sui rifiuti) intestata al padre. Purtroppo, però, il genitore dell’insegnante è deceduto due anni fa e così, ancora una volta, l’insegnante ha scritto al sindaco per ricordargli la scomparsa del congiunto e, dunque, l’impossibilità dello stesso a pagare la tassa. Usa l’ironia il signor Cavaleri e lo fa indicando, come dice lui, il nuovo indirizzo: “Cimitero di Piana Traversa” e per rendere ancora più facile l’individuazione Cavaleri ha specificato anche le coordinate della tomba “Sezione 102, fila 3, numero 58″. Il maestro favarese, chiede al Comune: “Visto che i bollettini sono intestati a mio padre, perchè non li recapitano a lui?”. Per la cronaca Cavaleri precisa anche che nella dimora del defuntò papà già da diverso tempo sono state eliminate le utenze elettriche e idriche.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *