Cronaca

Gela, assunti prima delle elezioni e poi licenziati: protesta

di Redazione
Pubblicato il Nov 16, 2015
Gela, assunti prima delle elezioni e poi licenziati: protesta

Sono tornati a protestare, con un sit-in davanti al municipio di Gela, i 28 ex dipendenti della Tekra, l’azienda che gestisce il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti, che li aveva assunti con contratto a termine sotto la campagna elettorale per poi licenziarli alla scadenza dei tre mesi convenuti. Le maestranze chiedono di essere ricevute dal sindaco, Domenico Messinese (M5s), mentre sette consiglieri comunali, di vari schieramenti politici, si sono appellati al prefetto perche’ convochi una apposita riunione a Caltanissetta alla luce dell’atto di indirizzo votato dall’assemblea civica per la creazione di servizi aggiuntivi in grado di migliorare le condizioni igienico-sanitarie della citta’. I dimostranti, dal canto loro, non accettano i licenziamenti perche’ la Tekra, anziche’ rinnovare loro il contratto di lavoro li ha espulsi, assumendo, nel contempo, altri operai.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361