Gestivano “case di piacere” come fossero strutture ricettive: 2 arresti

Gestivano “case di piacere” come fossero strutture ricettive: 2 arresti

590 views
0
SHARE

Gestivano diverse “case del piacere” nel ragusano. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri, che hanno arrestato due persone per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, a Modica. Ai domiciliari sono finiti Vincenzo Gianni’, 57 anni, pensionato, e Rosario Pitino, 50 anni, disoccupato. L’ordinanza di custodia e’ stata disposta dal gip del Tribunale di Ragusa, Giovanni Giampiccolo, su richiesta del pm Valentina Botti. I due indagati, secondo quanto accertato dai Carabinieri, gestivano una vera e propria rete di immobili, tra Modica, Marina di Modica, Ragusa e Siracusa, di cui avevano la disponibilita’ in qualita’ di proprietari o locatari e che concedevano in affitto a piu’ persone che esercitavano la prostituzione. L’attivita’ degli indagati, sottolineano gli investigatori, veniva svolta con “carattere sistematico e ad un livello quasi imprenditoriale, come se gestissero delle normali strutture ricettive, garantendo alle prostitute la turnazione nei vari immobili, circa una quindicina, tuttavia, esigendo dei canoni di locazione eccedenti i valori di mercato, lucrando sui loro guadagni”. Il giro d’affari scoperto ammonterebbe a decine di migliaia di euro. Nelle varie abitazioni si alternavano non solo donne ma anche transessuali. Nel corso delle indagini, i Carabinieri hanno accertato che gli indagati concedevano in locazione dei monolocali alle singole prostitute per il corrispettivo di circa 50 euro al giorno (valore ben oltre il mercato), suggerendo loro di esibire, in caso di controllo da parte delle forze di polizia, ricevute da 90 euro per tre giorni oppure di dire che il corrispettivo era di 30 euro al giorno con un contratto di locazione con finalita’ turistiche. Le indagini sono state avviate nel settembre del 2015, quando i carabinieri sono intervenuti in due appartamenti di via Merce’, a Modica, dove era stato notato un frequente via vai di persone. Qui vennero trovate due ragazze sudamericane, di eta’ compresa tra i 30 e i 35 anni, che ammisero di prostituirsi. In quella circostanza, Gianni’ venne denunciato per favoreggiamento ed i due appartamenti vennero sottoposti a sequestro preventivo.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *