Cronaca

La cocaina chiamata “pizza bianca”: due arresti e sette denunce

Per indicare la droga i clienti usavano i termini più disparati. Così di volta in volta diventava ‘verde’, ‘pizza’, ‘bianca’ oppure la ‘ricottella’, ‘il natalino’ o ‘i copertoni’. Un escamotage che non è bastato ad evitare l’arresto a Salvatore Sanfratello, 51 anni, e a Domenico La Russa, 42, anni, residenti a Montemaggiore Belsito, in provincia di PALERMO. Ad entrambi i carabinieri della Compagnia di Termini Imerese hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare rispettivamente agli arresti domiciliari ed in carcere. Le indagini hanno permesso di accertare come Sanfratello fosse pienamente inserito nel traffico di droga con “rapporti significativi sia con i fornitori che con i clienti – dicono gli investigatori dell’Arma -. Gli acquirenti si rivolgevano a lui per procurarsi la droga, sia leggera che pesante, consapevoli che Sanfratello l’avrebbe potuta reperire con una certa celerità”.

Secondo gli inquirenti, inoltre, il 51enne aveva rapporti anche con fornitori all’ingrosso di droga operativi in un’altra regione, capaci di soddisfare le sue ingenti richieste per il mercato locale. Anche La Russa, che con Sanfratello aveva rapporti “collaudati”, era pienamente inserito nel traffico di sostanze stupefacenti, anche dopo esser stato arrestato in flagranza di reato nel luglio del 2015 per detenzione di 5 grammi di cocaina. Le attività investigative hanno consentito di documentare l’entità e la variegata tipologia dello stupefacente oggetto delle sistematiche transazioni riferibili a La Russa. “Mezzo chilo io me lo prendo…se poi c’è prezzo.. però prezzo buono…io cinque chili me la dai…ed io so quello che devo fare…” diceva intercettato dalle cimici dei carabinieri. E ancora: “Ma di coca vedi che ne capisco…una ventina di grammi…io se è buona me la prendo….però deve essere buona…”.
Nell’ambito dell’operazione sono state notificate altre due misure cautelari dell’obbligo di dimora e della presentazione alla polizia giudiziaria per lo stesso reato e denunciate altre 7 persone.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top