Licata, non si ferma all’alt dei Carabinieri, inseguito e arrestato meccanico

Licata, non si ferma all’alt dei Carabinieri, inseguito e arrestato meccanico

0
SHARE
Carabinieri

Nella serata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Licata, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato in flagranza di reato:  Gandolfo Cassaro, classe 1994, meccanico licatese, poiché resosi responsabile del reato di resistenza a un Pubblico Ufficiale.


In particolare i Militari dell’Arma, nel corso di un controllo alla circolazione stradale eseguito in  Via Riesi – S.P. n. 7, intimavano l’alt all’autovettura “Nissan Patrol”, condotta dal 23enne licatese, il quale, con una manovra repentina, accelerava non ottemperando all’invito a fermarsi intimato dalla pattuglia.

A quel punto i Carabinieri si ponevano all’inseguimento del veicolo, nel corso del quale il meccanico licatese tentava di far perdere le proprie tracce, venendo poco dopo rintracciato e bloccato.

I successivi accertamenti esperiti permettevano inoltre di appurare che il 23enne non era in possesso di patente di guida in quanto mai conseguita, mentre l’’autoveicolo veniva posto sotto sequestro in quanto sprovvisto della copertura assicurativa obbligatoria.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY