STRILLONE 2

Mafia: 5 milioni sequestrati a imprenditori Adamo vicini a Messina Denaro, lavori anche in provincia di Agrigento

di Redazione
Pubblicato il Feb 3, 2017
Mafia: 5 milioni sequestrati a imprenditori Adamo vicini a Messina Denaro, lavori anche in provincia di Agrigento

La Direzione investigativa antimafia di Trapani ha notificato un decreto di sequestro di beni per un valore di 5 milioni di euro agli imprenditori Marco Giovanni ed Enrico Maria Adamo (padre e figlio), originari di Castelvetrano, molto noti nella cittadina trapanese per il loro impegno nella politica locale e legato al boss Matteo Messina Denaro. Enrico Maria è stato consigliere a Castelvetrano eletto nel 2012 e anche per due volte assessore dal luglio 2009 al maggio 2015 e prima nel giugno  2007 al novembre 2009.

Adamo padre, spiega la Dia, è un imprenditore molto attivo nel settore del movimento terra e con le proprie aziende è stato impegnato in grandi opere pubbliche e private, nelle provincie di Trapani e Agrigento. Tra queste le condotte idriche per la distribuzione irrigua delle acque invasate nella diga Delia di Castelvetrano, il metanodotto tra Menfi (Agrigento) e Mazara del Vallo (Trapani) e l’Acquedotto Montescuro Ovest (Palermo, Agrigento e Trapani).

L’imprenditore avrebbe fatto ricorso a metodi mafiosi per sbarazzarsi delle imprese concorrenti, anche grazie all’appoggio del gruppo guidato da Messina Denaro con cui aveva rapporti dall’infanzia.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361