Mafia, bene confiscato ai clan “imbrattato” da ignoti

Mafia, bene confiscato ai clan “imbrattato” da ignoti

0
SHARE

Un edificio di Niscemi confiscato alla mafia, che il comune ha deciso di destinare a un’associazione di genitori di bambini disabili, e’ stato imbrattato da sconosciuti con vernice spray lungo tutto il prospetto, alla vigilia della cerimonia di consegna. Il sindaco, Francesco La Rosa, ha detto: “Non riusciranno a intimidirci ne’ a fermare questo nostro impegno quotidiano per l’affermazione della legalita'”. E ha definito “vigliacchi” gli autori “del “volgare e ignobile gesto”. Il fabbricato, una volta di proprieta’ di un esponente di Cosa nostra, si trova in contrada Vituso, alla periferia di Niscemi. Il sindaco ha deciso che la cerimonia di consegna, in programma domani alle 10,30, in occasione della Giornata della memoria delle vittime di tutte le mafie, avverra’ regolarmente e subito dopo inizieranno i lavori di pulizia dei muri imbrattati con simboli fallici.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY