Mafia: calunnia a 007, Ciancimino paga 50 mila euro

Redazione

Giudiziaria

Mafia: calunnia a 007, Ciancimino paga 50 mila euro

di Redazione
Pubblicato il Mar 22, 2016
Mafia: calunnia a 007, Ciancimino paga 50 mila euro

Lo descrisse come un personaggio coinvolto in trame oscure e in accordi tra istituzioni e Cosa nostra. Ma le accuse di Massimo Ciancimino, imputato e superteste nel processo per la trattativa, sono risultate totalmente inventate oltre che gravemente lesive dell’immagine di Rosario Piraino, uno 007 dell’Aisi. Per questo, riferisce il Giornale di Sicilia, Ciancimino e’ stato condannato a pagare a Piraino, il “capitano” al servizio del “signor Franco” altro misterioso personaggio dell’intelligence, un risarcimento di 50 mila euro. Lo ha deciso il giudice della prima sezione civile del tribunale, Michele Ruvolo, che ha riconosciuto un effetto “denigratorio e destabilizzante” delle accuse di Ciancimo. Piraino subi’ il trasferimento a un altro incarico, una sovraesposizione mediatica, danni di immagine. Secondo Ciancimino, il “capitano” si sarebbe recato a casa sua a Bologna per indurlo a ritrattare le accuse contro Silvio Berlusconi nel processo per la trattativa. Ma quel giorno, il 3 luglio 2009, Piraino era a PALERMO. Lo hanno dimostrato il bagde di servizio che ha registrato la sua presenza e il pagamento di un acquisto con carta di credito.


Dal Web


  • Giudiziaria

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Giudiziaria

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Giudiziaria

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Giudiziaria

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361