Morte Provenzano, il Questore: “Vieto funerali pubblici non preghiera”

Morte Provenzano, il Questore: “Vieto funerali pubblici non preghiera”

0
SHARE

“La mia decisione di vietare i funerali a Bernardo Provenzano e’ legata alla ‘pubblicizzazione’ dell’evento, non certo al sacramento. Vietare le esequie in chiesa e il corteo funebre e’ appunto legato al carattere ‘pubblico’ della cerimonia, ma nessuno si sogna di impedire un momento di preghiera privato nel cimitero ai familiari”. Il questore di Palermo Guido Longo spegne sul nascere qualsiasi polemica legata al provvedimento con il quale ha deciso di vietare i funerali “per motivi di ordine pubblico”. L’arcivescovo di Monreale Michele Pennisi, la diocesi da cui dipende Corleone, stamane riferendosi alla decisione del questore aveva dichiarato: “Il divieto dei funerali pubblici e’ un modo per evitare l’esaltazione del defunto. Ma la preghiera non puo’ essere proibita dal questore”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *