Muore dopo tracheotomia, aperta inchiesta: due medici indagati

Muore dopo tracheotomia, aperta inchiesta: due medici indagati

176 views
0
SHARE

Un’inchiesta è stata avviata dalla Procura di Palermo per fare luce sulla morte di Vincenzo Profeta. L’uomo, obeso e cardiopatico, è deceduto al Policlinico di Palermo dopo essere stato sottoposto a una tracheotomia d’urgenza. Secondo indiscrezioni due medici dell’ospedale, un otorino e un chirurgo, sarebbero stati iscritti nel registro degli indagati per il reato di omicidio colposo. Profeta, che era obeso e cardiopatico, doveva essere operato per un ascesso alla gola. Prima di essere sottoposto all’intervento ha avuto una crisi respiratoria e i medici sono stati costretti a praticargli una tracheotomia. Nel corso delle “operazioni” il paziente sarebbe morto per soffocamento. La Procura ha affidato la consulenza che dovrà chiarire cosa sia accaduto a un pool di medici messinesi.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *