Nuovi autovelox sulla statale 640: previsti limiti velocità di 80 e 90...

Nuovi autovelox sulla statale 640: previsti limiti velocità di 80 e 90 km orari

539 views
0
SHARE

Pugno di ferro contro chi pigia sul pedale. Da alcuni giorni su alcuni tratti della statale 640 Dir per Pietraperzia, sulla statale 626 tra Capodarso e la bretella per la A19, e su un tratto dell’autostrada Palermo-Catania sono spuntate le colonnine con i misuratori di velocità attivi 24 ore su 24. Una strumentazione collocata dall’Anas sulle due arterie extraurbane per limitare la velocità di auto e camion su due assi viari diventati primari e strategici a seguito della chiusura della bretella. Un flusso di traffico intensificatosi e che ha causato diversi incidenti stradali, alcuni dei quali gravi e mortali e determinati spesso da comportamenti scorretti alla guida.

Da mesi sono stati intensificati i controlli sulla Ss 626 e sulla Ss 640, ma per prevenire i sinistri e scoraggiare l’alta velocità, la Polizia Stradale di Caltanissetta guidata dal vice questore aggiunto Maria Grazia Milli aveva sollecitato l’applicazione dei dispositivi elettronici. Di riflesso, la Prefettura di Caltanissetta ha diramato una ordinanza per l’accertamento della violazione senza contestazione immediata. E l’Anas – calcolando tempi lunghi per la riapertura della bretella, fissata per il prossimo 4 dicembre – ha deciso di installare quattro autovelox sui tratti più a rischio: due su entrambe le corsie del viadotto “Pantano” lungo 1720 metri che sovrasta la zona industriale di Caltanissetta fino all’area di Pian del Lago, un terzo sulla 626 tra Capodarso e la bretella e il quarto al km 3+200 sul lato destro in direzione A19.

Gli occhi elettronici vigileranno sulla velocità degli utenti lungo due strade, dove a tratti alterni vigono limiti massimi di velocità tra gli 80 e i 90 km orari. “Le casistiche dei sinistri da noi rilevati nell’ultimo semestre hanno fatto emergere che a provocarli sono stati manovre azzardate e altri comportamenti errati dei conducenti – spiega il dirigente della Polstrada, Milli – Ecco perché si è valutato in sinergia con la Prefettura di richiedere all’Anas l’inserimento dei misuratori di velocità nei tratti di strada più rischiosi. Al di là del timore per le sanzioni, invitiamo gli automobilisti a essere sempre prudenti, mantenendo la distanza tra i veicoli e a non oltrepassare i limiti fissati dalla segnaletica stradale, così come evitare i sorpassi dove vige la striscia continua e in condizioni scarse di visibilità”. (seguonews.it)

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *