Operazione Montagna 2, scena muta davanti al Gip: in cinque si avvalgono della facoltà di non rispondere

Redazione

Mafia

Operazione Montagna 2, scena muta davanti al Gip: in cinque si avvalgono della facoltà di non rispondere

di Redazione
Pubblicato il Giu 29, 2018
Operazione Montagna 2, scena muta davanti al Gip: in cinque si avvalgono della facoltà di non rispondere

Si sono svolti questa mattina gli interrogatori di garanzia delle persone arrestate lo scorso 27 giugno nell’ambito dell’operazione “Montagna 2” – naturale prosecuzione della prima maxi retata del gennaio scorso – che ha portato nuovamente in carcere dieci persone, tutte rimesse in libertà dal Tribunale del Riesame a febbraio. 

Gli arrestati sono Antonino Vizzì, 63 anni, ritenuto reggente della “famiglia” di Raffadali; Vincenzo Pellitteri, 66 anni, ritenuto reggente della “famiglia” di Chiusa Sclafani; Franco D’Ugo, 52 anni, del clan di Palazzo Adriano; Giovanni Gattuso, 62 anni, ritenuto reggente della “famiglia” di Castronovo di Sicilia; Vincenzo Cipolla, 56 anni, della cosca di San Biagio Platani; Raffaele La Rosa, 59 anni, ritenuto appartenente alla “famiglia” di San Biagio Platani; Raffaele Salvatore Fragapane, 40 anni, ritenuto appartenente alla “famiglia” di Santa Elisabetta; Luigi Pullara, 54 anni, ritenuto esponente di vertice della “famiglia” di Favara; Angelo Di Giovanni, 46 anni, ritenuto appartenente alla “famiglia” di Favara e Giuseppe Vella, 37 anni, della “famiglia” di Favara.

Davanti al Gip ed in presenza dei loro avvocati (Giuseppe Barba, Giovanni Castronovo, Salvatore Salvago e Nino Gaziano) si sono avvalsi della facoltà di non rispondere Vincenzo Cipolla, Antonino Vizzì, Raffaele Salvatore Fragapane, Luigi Pullara e Angelo Di Giovanni. 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04