Picchia e minaccia la convivente, un arresto a Licata

Redazione

Licata

Picchia e minaccia la convivente, un arresto a Licata

di Redazione
Pubblicato il Mar 15, 2016
Picchia e minaccia la convivente, un arresto a Licata

Nella serata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Licata hanno tratto  in arresto in flagranza di reato:

–          BULONE Maicol, classe 1992, disoccupato licatese, già noto alle FF.OO.,

poiché resosi responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, minaccia aggravata e danneggiamento aggravato.

In particolare i Militari dell’Arma, nel corso di un servizio di controllo del territorio, accertavano che il 24enne licatese aveva schiaffeggiato ripetutamente sulla pubblica via la propria convivente, la quale, riuscita a divincolarsi, si rifugiava presso l’abitazione dei propri genitori, ove il Bulone rimaneva ad attenderla all’esterno minacciandola di morte, riducendo in mille pezzi, inoltre, il telefono cellulare della ragazza, poco prima sottratto dalle sue mani.

A quel punto interveniva l’equipaggio di pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Licata che bloccava ed ammanettava il soggetto, ponendo fine al pericolo corso dalla donna.

Nel corso di successivi accertamenti svolti dai Carabinieri, emergeva altresì che la convivente, da circa 5 anni, sarebbe stata vittima di continue e ripetute violenze da parte del 24enne disoccupato licatese, mai denunciate per timore di ritorsioni.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Agrigento a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


Dal Web


  • Licata

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Licata

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Licata

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Licata

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361