Processo centri commerciali, Pg chiede prescrizione dei reati

Processo centri commerciali, Pg chiede prescrizione dei reati

0
SHARE
Il Tribunale di Palermo

Le tre ipotesi di abuso di ufficio legate alle procedure amministrative per le autorizzazioni del centro commerciale di Villaseta e la tentata estorsione commessa ai danni del responsabile del progetto concorrente Giuseppe Burgio secondo il Pg sarebbero state commesse. I reati, tuttavia, sono prescritti.  Sono le conclusioni a cui è giunto ieri il rappresentante della Pubblica accusa al processo, in corso davanti alla sesta sezione della Corte di appello di Palermo, sulle presunte irregolarità legate alla realizzazione dei due centri commerciali cittadini.

In primo grado il collegio di giudici presieduto da Ottavio Mosti ha deciso l’assoluzione di tutti i quattordici imputati. Per un solo capo di imputazione era stata dichiarata la prescrizione. Il sostituto Pg Anna Maria Leone ha appellato la sentenza per nove imputati. Si tratta degli imprenditori Gaetano Scifo, Aniello Setola, Calogero Saeva e Gianni Marianelli, dell’ex sindaco di Agrigento Aldo Piazza, dell’ex comandante della polizia municipale Vincenzo Nucera, del dirigente del Comune Giuseppe Principato e dei funzionari Salvatore Pinnisi e Francesco Vitellaro. Si torna in aula l’11 maggio per l’inizio delle arringhe di parte civile e difesa.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY