Quindici “colpi” ai danni di alberghi in un mese: fermato presunto rapinatore seriale

Redazione

Cronaca

Quindici “colpi” ai danni di alberghi in un mese: fermato presunto rapinatore seriale

di Redazione
Pubblicato il Set 30, 2017
Quindici “colpi” ai danni di alberghi in un mese: fermato presunto rapinatore seriale

Il presunto rapinatore seriale di alberghi che nelle ultime settimane avrebbe seminato il terrore a Palermo è stato fermato ieri sera dalla polizia di Stato, a conclusione di un lungo inseguimento.
Si tratta di Vincenzo Rubino, 29 anni, sospettato di essere l’autore di ben quindici “assalti” in meno di un mese. L’ultimo colpo ieri sera alle 19.30 in via Rosolino Pilo, all’hotel Mediterraneo, è stato fatale. Come da copione il rapinatore è arrivato a bordo di un Honda Sh, con il casco e armato di pistola è entrato nella hall, minacciando il portiere d’albergo, e si è fatto consegnare i soldi in cassa. Poi si è dato alla fuga, ma è stato inseguito dalle volanti della Polizia che lo hanno bloccato nel villaggio Santa Rosalia.
Con quello di ieri sono complessivamente quindici le rapine messe a segno a partire dal 3 settembre scorso. Le prime 13 erano state compiute sempre alle sette del mattino.
Tra gli ultimi colpi del rapinatore seriale quello al Best Western Ai Cavalieri hotel di piazza Sant’Oliva, il cui bottino è stato di 400 euro, e al Mercure Excelsior City di via Marchese Ugo, che gli ha fruttato 2.300 euro.


Dal Web


  • Cronaca

    M5S, l’esclusione Dalli Cardillo: “Fuori per il caso La Gaipa, sono stato tradito”

    Pubblicato il 21 01 2018

    Erano tre le preferenze che ciascun iscritto poteva esprimere nei confronti di un candidato. Un sistema sicuramente innovativo nel panorama democratico italiano che - però - ha presentato anche alcune problematiche “tecniche”: soprattutto nelle prime ore di mercoledì - primo giorno di votazion..

    Continua a Leggere

  • Cronaca

    Porto Empedocle, secondo giorno di sciopero degli operatori ecologici

    Pubblicato il 21 01 2018

    Niente raccolta dei rifiuti a Porto Empedocle per il secondo giorno di fila: non c’è stata la fumata bianca dopo l’incontro - avvenuto nella mattinata di ieri - tra il primo cittadino Ida Carmina e i lavoratori che protestano per il ritardo nel pagamento degli stipendi. Secondo giorno di sciope..

    Continua a Leggere

  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361