Scoperto laboratorio di droghe, arrestato giovane pregiudicato

Redazione

Palermo

Scoperto laboratorio di droghe, arrestato giovane pregiudicato

di Redazione
Pubblicato il Ott 11, 2018
Scoperto laboratorio di droghe, arrestato giovane pregiudicato

La Polizia di Stato, nell’ambito di mirate attività info-investigative, ha scoperto nel quartiere Brancaccio un laboratorio artigianale, ma fornito di tutto punto, dedicato alla produzione di sostanze stupefacenti ed ha tratto in arresto un giovane pregiudicato palermitano.

Ad effettuare i sequestri e l’arresto del giovane che ne aveva la disponibilità sono stati i poliziotti della sezione “Investigativa” del Commissariato di P.S. “Brancaccio”.

Gli agenti, in incognito, sono giunti in piazza Scaffa, fingendosi clienti interessati all’acquisto di tabacchi di contrabbando che erano esposti alla vendita, su una bancarella di fortuna gestita dal 26enne pregiudicato palermitano, Antony Giambertone.

La permanenza nei pressi di quella bancarella era servita loro per osservare come, più volte, il giovane “bancarellaro” si allontanasse dalla sua postazione per effettuare brevi sortite all’interno di un magazzino limitrofo.

E’ così scattato il blitz che ha colto di sorpresa il giovane ed ha consentito di riscontrare come questi fosse punto di riferimento non soltanto per  fumatori ma anche per giovani assuntori di stupefacenti.

Il locale alle spalle della bancarella era, infatti, un piccolo laboratorio artigianale, allestito per la produzione di droghe, anche di quelle di ultima generazione, come il crack, che tanto alimentano il mercato dello spaccio al minuto.

Sono stati infatti rinvenuti e sequestrati:

21 dosi di crack, del peso complessivo di 50 grammi;

2 piantine di canapa indiana per la produzione di marijuana;

2 bilancini di precisione;

mestoli da cucina per il mescolamento della sostanza chimica;

1 cannello da idraulico per riscaldamento della materia.

Al contempo sono stati, ovviamente, sequestrati anche i tabacchi lavorati esteri che erano esposti alla vendita, circa 15 confezioni.

Indagini sono in corso per stabilire se il magazzino fosse nelle disponibilità di altri soggetti.

L’uomo, che dovrà rispondere anche di contrabbando di tabacchi lavorati esteri, è stato pertanto condotto alla Casa Circondariale “Lorusso”.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04