Agrigento

Sequestro di cardellini catturati illegalmente: il video della liberazione della Polizia di Agrigento

protetta e attrezzature di cattura illegali…

A bloccare l’autovettura è stata la Polizia Stradale. Gli esemplari, su disposizione del sostituto procuratore di turno Matteo Delpini, sono stati immediatamente rimessi in libertà

Sono stati trovati, durante un posto di controllo della polizia Stradale, lungo la statale 115, in contrada Vincenzella a Porto Empedocle, in possesso di 9 cardellini ed un verdone, tutti di specie protetta, custoditi all’interno di cinque gabbie. Una persona – colui che guidava la Peugeot 206 – è stata denunciata, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. Si tratta di un empedoclino, S. S., di 42 anni. Accanto a lui, c’era anche un favarese di 70 anni.

Sull’autovettura, i poliziotti della Stradale – che sono coordinati dal vice questore aggiunto Andrea Morreale – hanno trovato, appunto, le cinque gabbie, ognuna con all’interno due esemplari, della colla e un lettore audio con una “pennetta” che serviva per riprodurre dei suoni capaci di attirare i volatili.

E’ stata fatta intervenire anche la Forestale per il riconoscimento della specie protetta. Il sostituto procuratore di turno, Matteo Delpini, ha disposto il sequestro dei volatili, e dunque il controllo degli esperti della Forestale, e, subito dopo, la loro immediata liberazione in un’area boschiva di Agrigento. Del resto, stando a quanto è emerso, i 9 cardellini – alcuni dei quali molto particolare – ed il verdone sarebbero stati catturati poco prima.

“Tutte le popolazioni di uccelli selvatici sono riconosciute dalla legge, la 157 del 1992, come “bene indisponibile” dello Stato e, dunque, specificamente tutelate – ha evidenziato la Questura – .Esistono tuttavia alcune specie che, più di altre, necessitano di attenzione, o perché in declino (dentro o fuori dai confini nazionali) o perché, talvolta, addirittura minacciate di estinzione”.

Secondo quanto è emerso, alcuni dei cardellini che sono stati rimessi in libertà avrebbero avuto – sul mercato illegale – un valore di circa 100 euro.
Testo notizia tratto da agrigentonotizie.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top