Soccorso in mare, intesa tra Capitaneria di Porto e Croce Rossa di...

Soccorso in mare, intesa tra Capitaneria di Porto e Croce Rossa di Agrigento

0
SHARE

Si informa che il Comandante della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di P. Empedocle,

Capitano di Fregata (CP) Massimo Di Marco, ed il Presidente del Comitato Provinciale di Agrigento

della Croce Rossa Italiana, Dott. Angelo Vita, hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa al fine di

garantire un tempestivo ed efficace intervento sanitario in occasione di attività di soccorso in mare

nel mese di agosto, tradizionalmente caratterizzato da maggior afflusso di bagnanti e diportisti

lungo le coste.

Il Protocollo (valido per un anno e rinnovabile per un ulteriore anno) prevede, in particolare,

la possibilità di impiego a bordo di unità navali della Guardia Costiera di personale sanitario e della

componente operativa O.P.S.A. (Operatori polivalenti salvataggio in acqua) della Croce Rossa

Italiana. A tal fine, sino al 31 agosto personale specializzato della C.R.I. sarà ospitato ogni

domenica, tra le ore 10.00 e le 18.00, presso i locali della Capitaneria di Porto per poter

prontamente imbarcare, in caso di chiamata di emergenza, sulle motovedette del Corpo. Al di fuori

del periodo e degli orari sopra indicati il Comitato Provinciale C.R.I. valuterà la possibilità di

rendere disponibile, con un breve preavviso, i propri operatori per favorire l’intervento a favore di

persone in difficoltà in mare e per fornire supporto sanitario atto a stabilizzare, assistere o

trasbordare feriti, traumatizzati e ammalati, nonché per prestare ogni possibile ausilio in occasione

di attività di pattugliamento dei litorali e delle zone costiere o di esercitazioni congiunte. Le misure

di collaborazione previste dal Protocollo prevedono, altresì, che la Guardia Costiera fornisca al

personale C.R.I. formazione sulla legislazione marittima e sul funzionamento delle procedure e

dell’organizzazione di ricerca e soccorso in mare, mentre il Comitato Provinciale della Croce

Rossa Italiana (sotto il coordinamento della centrale operativa 118) fornirà la formazione BLSD

(utilizzo del defibrillatore) ai militari del Corpo. Il Protocollo, avviato in via sperimentale per il 2015,

potrà essere ripetuto anche il prossimo anno con inizio anticipato al 1° luglio.

Viva soddisfazione è stata espressa dal Comandante della Capitaneria di Porto – Guardia

Costiera di P. Empedocle e dal Presidente del Comitato Provinciale di Agrigento della Croce

Rossa Italiana per la conclusione di un’intesa che, senza oneri aggiuntivi per le due

amministrazioni, consentirà di affrontare la stagione estiva in completa sicurezza, offrendo

all’utenza balneare un servizio integrato ed altamente qualificato e riducendo al minimo i tempi di

intervento degli operatori. La consueta sinergia tra Guardia Costiera e C.R.I., formalizzata con un

accordo-quadro nazionale tra i vertici delle due organizzazioni firmato a Roma il 12 dicembre 2013,

trova ora un preciso quadro di riferimento anche a livello provinciale dove, peraltro, Guardia

Costiera e Croce Rossa Italiana hanno avviato una proficua ed intensa collaborazione sia in

occasione delle operazioni di trasbordo e sbarco di migranti che nelle attività formative e di

prevenzione (ultimo, in ordine di tempo, il corso organizzato il 4 luglio dalla C.R.I. sul rischio

biologico per i militari della Guardia Costiera impiegati in eventi collegati ai flussi migratori e sul

corretto utilizzo dei dispositivi di protezione).

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *