Spacciavano davanti le scuole, 6 persone arrestate: c’è pure un sospetto jihadista

Spacciavano davanti le scuole, 6 persone arrestate: c’è pure un sospetto jihadista

0
SHARE
La conferenza stampa dopo gli arresti di Ragusa

La guardia di finanza di Ragusa con l’ausilio di unità cinofile, ha eseguito 6 ordinanze di misure cautelari emesse dal gip di Ragusa, Claudio Maggioni, su richiesta del Pubblico Ministero, Gaetano Scollo, nei confronti di altrettanti soggetti per associazione a delinquere finalizzata alla detenzione e allo spaccio di stupefacenti. I provvedimenti restrittivi, insieme a 10 perquisizioni domiciliari, sono stati disposti al termine di una complessa ed articolata indagine coordinata dalla Procura di Ragusa e condotta dagli investigatori del Nucleo Polizia Tributaria di Ragusa, che hanno individuato e stroncato un’associazione criminale dedita al traffico di sostanze stupefacenti. L’organizzazione, composta da pluripregiudicati, operava maggiormente sulla piazza di Vittoria ed hinterland, rifornendo i pusher soprattutto di hashish, particolarmente richiesto e diffuso fra i giovani e venduto anche nei pressi degli istituti scolastici. Le indagini si sono protratte per circa un anno, nel corso del quale si sono rese necessarie, a supporto delle tradizionali attività di polizia quali appostamenti, pedinamenti e riprese video. Tra gli arrestati c’è pure un sospetto jihadista ai vertici dello spaccio.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *