Sparano al benzinaio dopo aver fatto il pieno: ucciso 44enne

Sparano al benzinaio dopo aver fatto il pieno: ucciso 44enne

0
SHARE
Polizia sul luogo della sparatoria

Il luogo della sparatoria transennato
Il luogo della sparatoria transennato
La scientifica sul luogo della sparatoria
La scientifica sul luogo della sparatoria
Polizia sul luogo della sparatoria
Polizia sul luogo della sparatoria

E’ deceduto il benzinaio rimasto gravemente ferito in un tentativo di rapina al distributore di carburanti “Esso” di piazza Lolli, a Palermo. Nicola Lombardo, 44 anni, era stato raggiunto da un colpo di pistola all’addome e per questo ricoverato all’Ospedale Civico dove è morto. L’uomo era stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico ma i medici non sono riusciti a strapparlo alla morte. Intanto indagini sono in corso per identificare i rapinatori fuggiti a bordo di una Fiat Punto. Del caso si occupa la polizia che sta tentando di ricostruire l’accaduto. Si sa che a sparare è stato un uomo, poi fuggito a bordo di una Fiat Punto scura, assieme a un complice. La vittima è stata colpita all’addome. Gli investigatori non escludono alcuna pista, nonostante l’ipotesi iniziale della rapina. Il distributore si trova in piazza Lolli, zona centrale della città, e non è sicuramente tra gli impianti che incassano di più e quindi più appetibili dai rapinatori. Intanto, emerge che i due a bordo della Punto prima avrebbero fatto il pieno nell’auto e poi uno dei due ha sparato al benzinaio. Non si sa ancora se sia siano fatti prima consegnare denaro dalla vittima.

Nei pressi del benzinaio c’è un negozio di scommesse. Alcuni residenti, ascoltati dagli investigatori, hanno riferito di essersi affacciati alle finestre dopo avere sentito il colpo di pistola ma di non avere visto nulla. A sparare, secondo una prima ricostruzione, sarebbe stato un uomo di circa 60 anni. Le due persone a bordo della Fiat Punto sarebbero poi fuggite verso il quartiere Noce. Gli agenti di polizia stanno setacciando la zona a caccia dell’auto. Il distributore di benzina dove è stato ferito Lombardo è di proprietà di Salvatore Nangano, fratello di Francesco, ucciso nel febbraio nel 2013 da due killer, in un agguato di stampo mafioso.  Chi ha sparato al benzinaio ha usato una 7.65 semiautomatica.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *