Tentata rapina a commerciante, arrestati padre e due figli

Tentata rapina a commerciante, arrestati padre e due figli

0
SHARE
Gli arrestati per la rapina al commerciante

Tre persone sono state arrestate dai carabinieri per una tentata rapina ai danni di un commerciante di Carini, in provincia di Palermo. In manette, su ordine di custodia cautelare emesso dal Gip, sono finiti due ambulanti nel settore ortofrutticolo, padre e figlio, rispettivamente di 42 e 22 anni. Mentre un secondo figlio dell’indagato, 17enne, raggiunto da un provvedimento del Tribunale per i minorenni di Palermo, è stato condotto presso una comunità. I tre sono accusati del reato di tentata rapina aggravata in concorso, ai danni di un giovane commerciante, anche lui nel settore ortofrutticolo. Quest’ultimo, il 16 dicembre scorso, a Carini, mentre stava uscendo di casa per recarsi a lavoro, intorno alla mezzanotte, è stato aggredito da tre persone a volto coperto che, minacciandolo con una pistola, gli hanno intimato di consegnare loro il denaro. Al suo rifiuto, i tre hanno iniziato a prenderlo a calci e pugni, per poi darsi alla fuga a bordo della loro auto. Malgrado la gravità della situazione, la vittima si è posta all’inseguimento dei rapinatori che, per assicurarsi la fuga, lo hanno aggredito nuovamente, intimandogli di non denunciare l’accaduto. Ma la vittima non si è lasciata intimorire ed ha avvisato i Carabinieri, che sono riusciti a ricostruire i fatti e ad individuare i componenti della banda. I due maggiorenni, padre e figlio, sono stati condotti nel carcere Pagliarelli, a Palermo, mentre il figlio minorenne è stato accompagnato presso un centro di accoglienza di Caltanissetta.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY