“Tentò rapina a mano armata in un bar”, rito abbreviato per racalmutese

Redazione

Giudiziaria

“Tentò rapina a mano armata in un bar”, rito abbreviato per racalmutese

di Redazione
Pubblicato il Ott 8, 2018
“Tentò rapina a mano armata in un bar”, rito abbreviato per racalmutese

Si svolgerà il prossimo 15 ottobre, davanti al Gup del Tribunale di Agrigento Luisa Turco, l’udienza preliminare a carico di Vincenzo Milioto, 39 anni di Racalmuto, accusato di una tentata rapina – armato di pistola – in una bar di Grotte lo scorso aprile.

Come da lui richiesto, rappresentato dall’avvocato Angela Porcello, Milioto si sottoporrà ad esame e sarà giudicato con rito abbreviato.

Il 39enne è accusato di aver tentato una rapina, armato di una pistola calibro 9 con matricola abrasa e poi rinvenuta in sede di perquisizione, in un bar di Grotte. Rapina fallita per la presenza di molti clienti nel locale ma anche grazie al sangue freddo della proprietaria che, una volta vista la pistola alla cintola del Milioto, ha preso tempo e successivamente descritto ai carabinieri la persona.

A Milioto viene contestata anche l’aggravante della violazione della misura dell’obbligo di soggiorno nel comune d Racalmuto a cui era sottoposto al momento della tentata rapina.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04