Uccide la madre e tenta assassinare il padre, arrestato psicolabile

Redazione

Caltanissetta

Uccide la madre e tenta assassinare il padre, arrestato psicolabile

di Redazione
Pubblicato il Ott 10, 2017
Uccide la madre e tenta assassinare il padre, arrestato psicolabile

Il luogo dell’omicidio, Via Livorno a Gela

Ennesima tragedia familiare questa mattina a Gela, dove un uomo di 54 anni, Giuseppe Di Dio, affetto da disturbi mentali, ha ucciso (probabilmente a bastonate) nell’appartamento in via Livorno dove viveva, la madre, Nunzia Minardi di 75.
L’uomo ha anche tentato di uccidere il padre Emanuele.
Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di polizia, agli ordini del dirigente Francesco Marino, il pm Andrea Sodani e il medico legale.
L’intervento della polizia, chiamata dai vicini che dopo aver sentito le urla della donna avevano dato l’allarme, ha consentito al padre di fuggire in strada e mettersi in salvo. Giuseppe Di Dio è stato arrestato e trasferito in ospedale sotto scorta.

I vicini che hanno sentito le grida degli anziani e poi dato l’allarme, raccontano che il figlio ha aggredito la madre in cucina, forse con un bastone. Tracce di sangue sono state trovate a terra e su un ventilatore. Poi l’avrebbe strangolata con le mani, prima di avventarsi contro il padre, che è fuggito in strada, mettendosi in salvo grazie anche al sopraggiungere della polizia.


Dal Web


  • Caltanissetta

    M5S, l’esclusione Dalli Cardillo: “Fuori per il caso La Gaipa, sono stato tradito”

    Pubblicato il 21 01 2018

    Erano tre le preferenze che ciascun iscritto poteva esprimere nei confronti di un candidato. Un sistema sicuramente innovativo nel panorama democratico italiano che - però - ha presentato anche alcune problematiche “tecniche”: soprattutto nelle prime ore di mercoledì - primo giorno di votazion..

    Continua a Leggere

  • Caltanissetta

    Porto Empedocle, secondo giorno di sciopero degli operatori ecologici

    Pubblicato il 21 01 2018

    Niente raccolta dei rifiuti a Porto Empedocle per il secondo giorno di fila: non c’è stata la fumata bianca dopo l’incontro - avvenuto nella mattinata di ieri - tra il primo cittadino Ida Carmina e i lavoratori che protestano per il ritardo nel pagamento degli stipendi. Secondo giorno di sciope..

    Continua a Leggere

  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361